Realizzazione di un sognatore: Tommy Hilfiger

Tommy Hilfiger è la rappresentazione del cosiddetto “sogno americano”, nato in una piccola città nella periferia di New York è riuscito a distaccarsi dalle sue umili origini realizzando un vero e proprio marchio di moda che si è affermato e mantenuto nel tempo.

Ma come inizia il suo avvicinamento alla moda? Sicuramente per una forte passione personale, dopo gli studi, inizia ad entrare in questo mondo decidendo di aprire una piccola vendita al minuto ad Elmira, la sua città natale, con un piccolo capitale di investimento disegnava vestiti per i suoi clienti, soprattutto jeans.

Solo diciottenne aprì il suo primo negozio, chiamato People’s Place; il mercato però era troppo spietato e chiuse in fretta.

Hilfiger lavorò da sempre per creare il proprio brand; infatti, anche quando nei primi anni della sua carriera disegnava personalmente i capi, ricevette molte proposte da stilisti già affermati come Calvin Klein, ma le rifiutò prontamente perché il suo sogno era quello di farcela da solo.

Ma quindi come riuscì a diventare un marchio internazionale ed affermarsi sui mercati con le sue sole forze?
Tommy Hilfiger era di certo all’avanguardia come modo di pensare, tant’è che aveva riconosciuto nella pubblicità il mezzo più potente di tutti per farsi conoscere.

Fun fact: nel 1985 decise di investire una forte somma nel marketing, facendo realizzare un cartellone sul quale si leggeva un indovinello: si suggerivano le iniziali di 4 stilisti per uomo e in calce appariva il logo Hilfiger con la scritta: “Questo è il logo di quello meno conosciuto dei quattro”. Una vera mossa da maestro.
Di fatto, la raffigurazione di questa pubblicità rimase iconica nel tempo.

                                     

Fu allora che Tommy fece la sua prima sfilata, riuscendo ad affermarsi e ad invadere il mercato con i suoi prodotti.

Ma cosa lo contraddistingue?
Ciò che afferma lo stile Hilfiger è la combinazione tra lo stile casual e quello raffinato. I colori caratterizzanti sono il rosso, il blu e il bianco proprio come si evince dal logo.

In più ciò che davvero rende unico questo stilista è il richiamo allo stile preppy.
Infatti, nelle sue collezioni c’è sempre un rimando a quello che è il look collegiale, quello delle cosiddette “preparatory school”, sempre molto amato da Tommy e che lo ripropone rivisitandolo secondo la sua visione.

Nel tempo creò diverse linee; nato inizialmente come brand da uomo, allargò i suoi orizzonti creando anche una linea donna, chiamata Hilfiger Collection.

Tommy Hilfiger da sempre è riuscito ad affermare le sue idee e il suo stile rimanendo al passo coi tempi; è riuscito ad avere molto successo anche coinvolgendo nella diffusione del suo marchio le icone più affermate come: Gigi Hadid, Zendaya, Lewis Hamilton e molti altri.

Anche oggi riesce a distinguersi nel modo di pensare, come dimostra la sua idea di rendere fruibili subito i suoi capi appena dopo le passerelle, con il motto “See now, buy now”.
Venite a scoprire la nostra collezione di Tommy Hilfiger su lalselection.com, potrete usufruire di un ulteriore sconto per un periodo limitato! Affrettatevi!









 

 

 

Fonti:
https://www.lussomag.it/fashion/tommy-hilfiger-stilista/
https://www.donnesulweb.it/moda/stilisti/tommy-hilfiger-storia-fatturato/

https://www.fashiontimes.it/2017/11/tommy-hilfiger-capsule-being-bold/
https://www.vogue.it/moda/article/intervista-indya-moore-tommy-hilfiger-foto-primavera-2021