Le Righe: da look marinaro a trend intramontabile.

Nonostante le temperature ancora frizzantine, ci stiamo avvicinando ufficialmente alla primavera.
Si sente nell’aria la voglia di accantonare nel guardaroba gli abiti più pesanti dedicando la dovuta attenzione alla leggerezza dei tessuti della stagione in arrivo.

Prepariamoci a nascondere cappotti, sciarpe e maglioni e accingiamoci ad accogliere le tanto amate giacche di pelle, i trench, le magliettine e soprattutto le stampe primaverili.

Abbiamo visto come le ultime tendenze ci abbiano deliziato, anche nella stagione più fredda, con un mix di colori che ha saputo regalarci comunque un tocco di calore nei giorni cupi e gelidi.
In Inverno non ci siamo fatti mancare l’occasione di sfoggiare delle sfumature molto strong, trend che, a quanto pare, continuerà anche l’anno prossimo.

Al momento però abbiamo modo di concentrarci sulla stagione dei fiori, del tepore e delle giornate al profumo di polline (allergie a parte).

Nella primavera 2022 si vede infatti riconfermata la classica voglia di “freschezza”; assolutamente in voga i classici colori vivaci che fanno capolino anche in una fantasia come le righe.
Sartorialità, colori e stampe formano il mix& match perfetto per la primavera/estate 2022.
Vediamo il ritorno di alcuni stili che si abbinano comunque ad una certa innovazione di accostamenti, regalando degli outfit sorprendenti.

                                                                               

Quest’anno le stripes si tingono in multicolor, ma come ben sappiamo l’origine di questo pattern riguardava prettamente due colori: il blu e il bianco.
Questo abbinamento ci fa pensare chiaramente ad una cosa: il mare!

Classico è infatti il collegamento allo stile marinaro, da sempre ricondotto a questo tipo di stampa.
Un look adatto a chi ha uno spirito un  po’ ribelle e forte, simile alla tempra dei marinai sempre lontano da casa, nel tempo si è riusciti a ricondurlo anche ad un andamento molto più chic.

Tuttavia, nulla funziona meglio di un’icona di stile per innalzare un capo d’abbigliamento; questo è successo proprio con la cosiddetta “Chemise Breton” da sempre associata all’uomo di mare; questa presentava un motivo ben preciso: una maglietta con 21 strisce orizzontali, bianche e blu, per rendere gli uomini più visibili in mare.

Fu Coco Chanel a far diventare questo pezzo un must have di molte collezioni dei piú grandi stilisti, tra cui Jean-Paul Gautier, Petit Bateau e Karl Lagerfeld.

                                                               

Successivamente al boom nel mondo della moda furono sempre di piú le star che negli anni adottarono questo stile dal sapore di mare, mischiandolo sempre con un pizzico di classe e glamour come Audrey Hepburn, Brigitte Bardot, Cary Grant, Madonna e così via.

La moda ha saputo prendere una stampa come le righe, nate come qualcosa di identificativo per un determinato settore, riuscendo comunque ad allargarne gli orizzonti, riproponendole sempre in chiave diversa, ma mantenendo quella fedeltà che le ha fatte diventare intramontabili.

Non perdete quindi l’occasione di sfoggiare un look iconico come questo in primavera, colori e trend sono dalla vostra parte!







Fonti:
https://www.ilovedisco.net/5-curiosita-sulla-storia-delle-righe-nella-moda/
https://ffri.it/fashion-journal/archivio/righe/
https://www.iodonna.it/moda/tendenze/2022/03/06/tendenza-stampa-a-righe-primavera-2022-vestiti-accessori/
https://www.vanityfair.it/gallery/tendenze-primavera-estate-2022-moda-righe-colorate-stripes-foto
https://www.vogue.it/moda/gallery/maglia-a-righe-storia-stile-mariniere-anni-60-a-oggi