Dr.Martens: una scarpa, una garanzia

Punk, underground, skinhead, new wave, grunge.. a prescindere dallo stile a cui si appartiene, potremmo dire che oggi non c’è persona che non indossi, o abbia indossato, un paio di Dr. Martens.
Questo proprio perché queste scarpe sono diventate un modello adatto a tutti, senza troppe differenze né per il sesso né per l’ideologia che si vuole trasmettere.
Conoscete tutti le Dr. Martens no?
Anfibio alto in pelle, oppure scarpa bassa stile francesina, ormai di qualsiasi colore e con tutte le fantasie possibili ed immaginabili, ha conquistato ogni generazione.
Il Modello nasce nel 1901, due imprenditori cominciarono a produrre questa scarpa tutta nera, con le cuciture sulla punta e la suola chiodata per offrire comodità all’esercito britannico; di fatti la ditta originale si trovava proprio in Inghilterra.
Fun fact: è però nel 1943 che un medico tedesco (Klaus Maertens), ritrovatosi ad indossare quel tipo di stivale in seguito ad una frattura al piede, nota la suola in cuoio duro e inizia a pensare ad una suola più morbida che potesse garantire una riduzione d’urto attraverso dei cuscinetti.
All’epoca non ebbe subito molto successo, ma grazie a questa idea, nacque la vera Dr.Martens che piano piano, grazie alla collaborazione di varie menti, raggiunse la sua vera forma che tutti oggi conosciamo: pelle nera, suola in gomma, cucitura gialla e fettuccia posteriore “Air Wair”

I modelli più iconici sono la  1461 (scarpa bassa) e la 1460 (anfibio). Pian piano vennero indossate da sempre più lavoratori, dai postini agli operai, fino ad arrivare ai poliziotti, anche se non era del tutto consentita la classica cucitura gialla, tratto caratterizzante di questi modelli.
                           

Possiamo dire perciò che è sempre stato un modello fortemente versatile e di fatti, nel tempo, le generazioni hanno apprezzato sempre di più questa scarpa indossandola e facendola crescere anche in termini di creatività; per questo oggi sono le scarpe più personalizzate in assoluto.

Ciò che colpisce di più delle Dr. Martens è sicuramente la loro durata; sono caratterizzate da pelle dura che col passare del tempo si ammorbidisce rendendole più confortevoli, tuttavia non si logorano facilmente e possono durare decenni.
Negli ultimi anni questo brand ha persino collaborato con alcune eccellenze della moda; basti pensare a Vivienne Westwood, Jean-Paul Gaultier, Jimmy Choo e tanti altri.

Non c’è storia, le Dr.Martens sono indubbiamente un’icona senza tempo capace di conquistare tutte le generazioni e tutte le personalità.
Non so voi, ma mi è venuta voglia di rinfrescare la mia collezione di questi iconici boots, d’altronde non se ne ha mai abbastanza!
Se non volete perdere l’occasione di trovarle in sconto, vi consiglio di visitare il sito lalselection.com, scoprirete fantastici prezzi outlet sulle Dr.Martens e altre tantissime collezioni!
Fonti: 
https://www.blazelab.it/la-storia-delle-dr-martens-le-scarpe-piu-amate-dai-giovani/?gclid=CjwKCAjwtfqKBhBoEiwAZuesiDeEadcE3R87vI0A05qF5ozaK0iIlWKuBIBzouIQM8qKtBP-M64drxoCyAEQAvD_BwE
https://www.esquire.com/it/stile/accessori-uomo/a18657457/dr-martens/